Endurance - MotoGP differenze cilindrata moto gp e endurance

 

Gli spettatori di questi sport tendono maggiormente a seguire le gare di motogp, data la visibilità che i grandi marchi honda, ducati, suzuki e yamaha riscuotono in queste competizioni,

speriamo che in questa stagione e nei prossimi anni uno sguardo sempre maggiore verrà rivolto a questo sport, il moto endurance  è una cosa fantastica.

 

Con questo articolo vorremmo influenzare o per lo meno incuriosire gli spettatori classici della motogp e meno esperti, coinvolgendoli nelle competizioni WEC world endurance championship, illustrando i regolamenti e le differenze di durata, ciliondarata, strategie delle due più spettacolari comepetizioni motociclistiche. 

Valentino Rossi 46 - Grande VALE!
Valentino Rossi 46 - Grande VALE!

La categoria regina Moto GP e la nostra amatissima Motomondiale Endurance,

quando nascono e in cosa differiscono?

 

La classe regina Moto GP nasce nel 2002 anno in cui si congeda la Classe 500‘, nata nel 1994,

il cambio di nome è stato dovuto al cambio di regolamento della competizione che permettendo alle case costruttrici di poter sviluppare e competere con cilindrate superiori a quella masima fino ad allora concessa, appunto la 500‘, contrastava con le nuove a più elevate cilindrate.  

La MotoGP permetteva infatti cilindrate massime fino a  989 cm‘ , nel 2007 è stata ridotta a 799‘ e vietati i motori a due tempi consentendo solo la competizione ai quattro tempi.

Dal 2012 la cilindrata è stata  nuovamente aumentata fino a 1000cm‘.

Le case costruttruttrici ed i piloti cercano di dimostrsare la loro velocità, tecnologia, potenza nelle competizioni agonistiche.

Quest'anno 2017, le gare totali che correranno i motociclisti di MotoGP saranno 18

circuiti :

- 26  MAR  Grand Prix of Qatar  Losail International Circuit QATAR

- 09  APR   Gran Premio Motul de la República Argentina Termas de Río Hondo ARGENTINA

- 23  APR   Red Bull Grand Prix of The Americas Circuit Of The Americas UNITED STATES

- 07 MAG  Gran Premio Red Bull de España Circuito de Jerez SPAIN

- 21 MAG  HJC Helmets Grand Prix de France Le Mans FRANCE

- 04 GIU    Gran Premio d'Italia Oakley Autodromo del Mugello ITALY

- 11 GIU    Gran Premi Monster Energy de Catalunya Circuit de Barcelona-Catalunya SPAIN

- 25 GIU    Motul TT Assen TT Circuit Assen NETHERLANDS

- 02 LUG   GoPro Motorrad Grand Prix Deutschland Sachsenring GERMANY

- 06 AGO   Monster Energy Grand Prix České republiky Automotodrom Brno CZECH REPUBLIC

- 13 AGO   NeroGiardini Motorrad Grand Prix von Österreich Red Bull Ring – Spielberg  AUSTRIA

- 27 AGO   Octo British Grand Prix Silverstone Circuit GREAT BRITAIN

- 10 SET    Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini Misano World Circuit Marco Simoncelli ITALY

- 24 SET    Gran Premio Movistar de Aragón MotorLand Aragon SPAIN

- 15 OTT  Motul Grand Prix of Japan Twin Ring Motegi JAPAN

- 22 OTT  Australian Motorcycle Grand Prix Phillip Island AUSTRALIA

- 29 OTT  Shell Malaysia Motorcycle Grand Prix  Sepang International Circuit  MALAYSIA

- 12 NOV  Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana  Circuit Ricardo Tormo  SPAIN

 

Mediamente una gara di MotoGP ha una durata di circa 40-45 minuti. 

 

Le case costruttrici più significative in termini di presenza e risultati sono Honda, Yamaha, Ducati anche Suzuki negli ultimi due anni ma sopratutto nell' ultima stagione spicca.

 

In tutti questi anni, dall'inizio di questa competizione, tutti hanno sempre puntato a generare moto sempre più veloci e la motogp motori ha avuto  un'inversione di tendenza nella ricerca della cilindrata più alta in favore della velocità più elevata raggiungibile con cilindrate effettive e contenute.

Infatti ad oggi, il motore motogp sulla base del nuovo regolamento non può superare la cilindrata 1000 cm cubici.

 

Moto guzzi Le Mans - Dr john wittner  Vincitore 1985
Moto guzzi Le Mans - Dr john wittner Vincitore 1985

Le competizioni di motomondiale moto Endurance, nascono circa nei primi anni 20, lo scopo delle case costruttrici e dei piloti era di partecipare a gare agonistiche di lunga durata per poter dimostrare l'affidabilità e robustezza dei loro mezzi e la capacità fisica dell'atleta, in comeptizioni motociclistiche.

Nelle prime gare sostenute nel circuito Bol d'or il regolamento prevedeva un unico pilota e la durata della competizione era di 24h senza interruzioni, se non per rifornimento e cambi gomme.

Dagli anni 50 in poi vengono ammessi due piloti per motocicletta dall'anno successivo la competizione assunse carattere internazione e prese il nome di Coppa FIM d'Endurance.

Dal 1980 la denominazione: Endurance FIM World Championship

 

Le gare complessive che si correranno questo 2017 saranno 6:

 

17-18  settembre 24 ore Bol d’Or – Paul Ricard (Francia)

18       marzo        12 ore Portimao (Portogallo)

22-23 aprile         24 ore Le Mans (Francia)

20      maggio         8 ore Oschersleben (Germania)

24      giugno          8 ore (circuito da definire)

30      luglio            8 ore Suzuka (Giappone)

 

Mediamente una gara di Endurance FIM World Championship può avere una durata di 8 -12 o 24 ore consecutive. 

Nei Campionati mondiali di moto Endurance si possono utilizzare motociclette di serie, 

di seguito la lista delle moto ufficialmente omologate dalla FIM per la Formula EWC del Mondiale Endurance 2016: 

 

Aprilia RSV4 RF/RR 

BMW S 1000 RR 

Ducati 1199 Panigale R

Ducati Panigale R 

Honda CBR 1000RR 

Honda CBR 1000RR SP 

Kawasaki ZX-10R 

KTM RC8R 

MV Agusta F4 RR 

Suzuki GSX-R 1000 L2

Yamaha YZF-R1/R1M 

Yamaha YZF-R1 US Model 

 

 

Il WEC  World Endurance Championship 

si compone di quattro gare:

 

 

la 24 Ore di Bol d'Or (Francia.

la 24 Ore di Le Mans (Francia)

la 8 Ore di Oschersleben (Germania)

 

la 8 ore di Suzuka (Giappone)

 

Mediamente un gara di MotoGP è lunga 45 minuti e può sembrare faticosa,

se seguite questo sport guradate i piloti al termine della competizione come risultano provati e disidratati, immaginate cosa significhi correre ininterrottamente per un giorno e una notte.

I piloti che possono darsi il cambio sulla medesima moto possono essere un massimo di tre,

Il campionato endurance comporta un intenso ed equilibrato lavoro di squadra.

Se un pilota dovesse rompere il motore o uscire  di pista,  comprometterebbe anche gli altri compagni ed il team  compromettendo l'intera strategia di team.

 

Anche il setting della moto sarà un compromesso delle caratteristiche dei piloti che la portranno, in modo che tutti possano esprimersi nel migliore dei modi.

Ogni step di gara dura circa un'ora, il tempo necessario per consumare un pieno di carburante. Secondo le regole del campionato endurance, il serbatoio di una moto può avere una capacità massima di 24 litri.

Ad ogni pit-stop c'è tempo per il cambio dei piloti, per fare rifornimento di carburante e per la sostituzione dei pneumatici slick, che anch'essi come il pieno di serbatoio hanno una durata di circa 30-35 giri un ora.

Durante il pit-stop i meccanici devono verificare lo stato della ciclistica, dei freni i liquidi e le temperature, in 30 secondi devono controllare tutti quei componenti soggetti a una rapida usura.

Le migliori squadre riescono a completare un pit-stop in meno di 20 secondi.

 

Una corsa di 24 ore è come una partita a scacchi in cui ogni squadra deve aver pianificato ogni operazione nei minimi dettagli ed essere pronta all'imprevisto e al colpo di scena.

Quindi, a seconda delle circostanze, decidere se alzare il ritmo, utilizzando più carburante e consumare maggiormente le gomme, oppure se ponderare e preservare moto e pneumatici e pilota per le ore successive.

Una gara lunga una giornata intera significa anche centinaia di giri e migliaia di manovre di sorpasso.

 

Quando cala il buio arriva il pericolo e la stanchezza,  soprattutto poco prima dell'alba, quando tutti sono stanchi e la temperatura della pista - e quindi il grip - diminuisce, qui la concentrazione deve aumentar e lo stress (siamo già circa a 6 ore di competizione avviata) Questo è il momento in cui le competenze decisionali dei piloti sono messe a dura prova.

 

In caso di incidente o di guasto, per continuare la gara, il pilota deve portare la moto ai box spingendola a mano. E non c'è da meravigliarsi se i piloti crollano appena arrivati in pit-lane.

 

Il segreto del successo nelle gare di endurance è una squadra ben equilibrata, che sia in grado di fare un buon lavoro in pista e anche ai box.

Quando una corsa viene decisa dopo 600 giri, la velocità rappresenta soltanto una parte di un’equazione molto più complessa.